TANGENTI: ARRESTATO IL SINDACO DI ALTAMURA

Avrebbe intascato 15 mila euro di tangente per ammorbidire l’iter burocratico di alcuni procedimenti nel suo Comune. Per questo, il sindaco di Altamura, Giacinto Forte è ora agli arresti domiciliari. Insieme a lui, altre 11 persone sono state raggiunte da provvedimenti di custodia cautelare per reati di corruzione e turbativa d’asta: due in carcere e dieci ai domiciliari.

Nel mirino degli inquirenti sono finiti politici, imprenditori, tecnici comunali e progettisti. Tre i Comuni della provincia di Bari coinvolti: Altamura, Castellana Grotte e Acquaviva delle Fonti. E sarebbe stato proprio il vicesindaco di Acquaviva, Milena Bruno, a denunciare ai Carabinieri il giro di appalti truccati. Tra le persone indagate c’è anche il vicesegretario del Pd di Acquaviva delle Fonti, Roberto Ottorino Tisci, ora in carcere e l’assessore ai Lavori Pubblici della Regione Puglia, Giovanni Giannini. Quest’ultimo avrebbe agevolato un imprenditore di Polignano a Mare, titolare del notissimo ristorante ‘Grotta Palazzese’ e del salottificio Soft Line srl di Modugno che avrebbe corrotto l’assessore regionale con arredi domestici per la figlia dell’amministratore, in cambio del suo interessamento per agevolare pratiche in corso con la Regione a beneficio del ristorante, riguardanti un finanziamento regionale pari ad oltre 2 milioni di euro. Il finanziamento, nel quadro dei Piani Integrati Agevolazioni al Turismo, è stato concesso nel 2017. Le indagini, seppur relative a due filoni differenti, mettono in luce lo stesso modus operandi: prima della negoziazione, quindi ancor prima dell’affidamento dei lavori, per crearsi terreno fertile, gli imprenditori consegnavano somme di denaro di circa 6 mila euro ai membri delle commissioni. Le gare di appalto truccate riguardano la riqualificazione del teatro di Acquaviva delle Fonti, la realizzazione di un impianto irriguo per le acque reflue e il rifacimento di una scuola a Castellana Grotte. Un ruolo fondamentale è stato svolto dai cosiddetti facilitatori, figure storiche, sempre nell’ombra. Intermediari, esperti contabili e tecnici, con il compito di mettere in contatto amministratori pubblici e imprenditori (da trmtv.it-Nicole Cascione).