"CARMEN" IN BASILICATA

Proseguono gli appuntamenti della stagione estiva del Consorzio Teatri Uniti di Basilicata “A teatro fra i magici luoghi della Basilicata". Lo spettacolo “Carmen” andrà in scena per tre giornate di fila. Dopo gli appuntamenti del 11 luglio nel Mefitis – Scavi archeologici Rossano di Vaglio e di ieri sulla terrazza di Palazzo Lanfranchi di Matera, oggi l'appuntamento è a Grumento Nova presso l’Anfiteatro, dalle 21. "Carmen, balletto in due atti di Fredy Franzutti - si legge nella nota degli organizzatori - è una delle produzioni più di successo della Compagnia Balletto del Sud, una delle più apprezzate nel panorama nazionale, andrà in scena per la Stagione teatrale estate 2017 “A teatro fra i magici luoghi della Basilicata” – domani- martedì 11luglio, ore 21, a Vaglio Basilicata, presso gli Scavi archeologici di Rossano, mercoledì 12, a Matera sul terrazzo di Palazzo Lanfranchi e giovedì 13, sempre ore 21, presso l’Anfiteatro Grumentum a Grumento Nova.

In una versione della celeberrima eroina di Prosper Mérimée si esalta il carattere della bellezza medusea che seduce il pubblico di sempre anche grazie alla popolarissima musica di Georges Bizet al quale testo dedicò un’opera lirica. Carmen è ambientata in una Spagna letta da un punto di vista non autoctono, ovvero da autori che ne colorano la componente esotica aumentando il fascino delle caratteristiche tipiche della tradizione popolare di una terra che fu crocevia di popoli e culture. Alle musiche di Bizet si affiancano opere di altri autori (Albéniz, Chabrier e Massenet) che guardano nella stessa maniera il paese e il popolo spagnolo dalla raffinatissima Parigi. Il modo in cui i personaggi vivono elementi come il fato, il destino avverso, la superstizione, la passione, il tradimento, la gelosia fino all’omicidio d’onore è tutt’ora invariato in produzioni teatrali o cinematografiche contemporanee a cui la coreografia fa riferimento. La Carmen di Fredy Franzutti ha avuto circa 90 repliche nei più prestigiosi teatri e festival internazionali, come il Teatro Antico di Taormina, nel 2010 all’opera di Tirana alla presenza di Sali Berisha e di numerose autorità albanesi e nel 2014 lo spettacolo è stato l’evento di inaugurazione del Teatro Grande di Pompei. Scene a trasformazione e accattivanti costumi, citazione del mondo operistico, hanno contribuito al successo dello spettacolo. La Stagione teatrale estate 2017 “A teatro fra i magici luoghi della Basilicata”, proposta dal consorzio Teatri Uniti di Basilicata è realizzata con il sostegno della Regione Basilicata, del Mibact e dei sette Comuni che la ospitano, in collaborazione con il Polo museale della Basilicata. Anche la Stagione teatrale estate 2017 aderisce all’iniziativa dedicata a promuovere la cultura tra i giovani “18app”, a cura del Mibact e della Presidenza del Consiglio dei Ministri e al progetto Carta Docente".