Editoriali Precedenti

MATERA VICO PIAVE: CHIESTI NOVE RINVII A GIUDIZIO

Il pubblico ministero di Matera, Annunziata Cazzetta, ha chiesto nove rinvii a giudizio e cinque archiviazioni a conclusione dell’inchiesta sul crollo di un immobile di vico Piave, nel centro storico della città, che, l’11 gennaio 2014, provocò la morte di due persone.

I rinvii a giudizio sono stati chiesti per alcuni proprietari di immobili, tecnici e titolari di imprese e tecnici e dirigenti del Comune di Matera; le richieste di archiviazione interessano tre tecnici (due dei quali appartengono ai Vigili del fuoco) e due residenti nel palazzo che crollò quel giorno. Nei prossimi giorni, il giudice dell’udienza preliminare fisserà la data per l’esame delle richieste del pubblico ministero. Nel crollo dell’immobile una donna fu trovata morta fra le macerie: successivamente, un uomo che era stato estratto vivo morì in ospedale. Nella zona dove avvenne il crollo vi sono ancora recinzioni e non è cominciata la ricostruzione.