POLICORO E MARATEA: DUE BANDIERE BLU

E’ prevista per l’8 maggio a Roma la cerimonia in cui la Fee (Foundation for Environmental Education) svelerà ufficialmente le località italiane premiate con la Bandiere Blu d’Europa. Si tratta del riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, assegnato ogni anno in 49 paesi...

...inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente e Organizzazione Mondiale del Turismo. Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. Obiettivo principale è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale. Nel frattempo, in questi giorni, la Fondazione ha inviato ai Comuni gli inviti per partecipare all’evento dell’8 maggio, che equivalgono ad un’ufficializzazione del conferimento dell’importante vessillo. Ed in Basilicata, per il 21esimo anno, Maratea ha ottenuto la “Bandiera blu”, così come per il secondo anno consecutivo la ha ottenuta Policoro. Ad annunciarlo sono i primi cittadini delle due località. La prima si affaccia sul tirreno ed ha ottenuto nei giorni scorsi anche la “Bandiera verde dell’Associazione dei pediatri italiani, conferita perchè la qualità delle acque del suo mare è riconosciuta a misura di bambino”. La seconda si affaccia invece sullo Jonio e si conferma spiaggia leader del turismo del metapontino. Viva soddisfazione ovviamente è stata espressa dai rispettivi primi cittadini che lunedì prossimo saranno a Roma per ricevere l’ambito riconoscimento. In totale sono 153 le località marittime e lacustri che hanno ottenuto il marchio “Bandiera blu 2017, tra queste, 11 sono pugliesi ovvero: Polignano a Mare (unica in provincia di Bari), Castellaneta e Ginosa (nel tarantino), Carovigno, Fasano e Ostuni (nel brindisino), Castro, Melendugno, Otranto e Salve nel leccese, Margherita di Savoia (l’unica della Bat) (da trmtv.it-Andrea Rospi).