Editoriali Precedenti

ARCHIVIO DI STATO: I SASSI I QUARTIERI LA CITTA'

Le Giornate Europee del Patrimonio 24 e 25 settembre 2016 rappresentano il più importante appuntamento che riunisce tutti i popoli dell’Europa nel segno della cultura. Quest’anno il tema individuato dal Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo è stato il seguente: “Patrimonio e cittadinanza. Cultura è partecipazione.”.

L’Archivio di Stato di Matera per l’occasione inaugurerà sabato 24 settembre 2016 alle ore 17,30 la mostra dal titolo “I Sassi, i Quartieri, la Città: Viaggio nelle periferie attraverso la cartografia degli anni ’50 e ’60”. “L’iniziativa espositiva – si legge in un comunicato stampa - realizzata per il suo allestimento in collaborazione con gli studenti e i docenti del Corso di Studi in Architettura del DICEM Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo, Architettura, Ambiente, Patrimoni Culturali dell’Università degli Studi della Basilicata, rappresenta un viaggio tra i borghi e i quartieri della città attraverso immagini, ritagli di giornali, fotografie, disegni, progetti tratti dall’archivio dell’Ufficio del Genio Civile di Matera, della Prefettura di Matera e dall’archivio privato della Famiglia Corazza di Matera, tutti fondi conservati presso l’Istituto archivistico. Il materiale audiovisivo e una parte delle riproduzioni fotografiche sono state gentilmente offerte per l’occasione dal sig. Nino Vinciguerra. Nell’occasione il Direttore dell’Istituto, a nome proprio e del Comitato promotore dei festeggiamenti per il 50° anniversario di fondazione del rione Serra Venerdì, consegnerà alla Rettrice dell’Università degli Studi della Basilicata Prof.ssa Aurelia Sole, per l’esposizione permanente presso la sede del Dipartimento – Cds in Architettura, n. 11 pannelli in forex con immagini in b/n scattate dal sig. Pino Losito, fotografo, riproducenti il momento della prima abitazione del quartiere e presentate in occasione della mostra fotografica “Serra Venerdì 1956-2006” curata dall’Archivio di Stato di Matera, Roberto Cifarelli e Pino Losito. Il progetto grafico del materiale divulgativo e promozionale è stato curato da Daniele Maria Porcari. L’Istituto con questa iniziativa intende offrire un contributo conoscitivo della storia urbana e rendere partecipe un vasto pubblico sull’intensa attività di edilizia pubblica svoltasi a Matera negli anni ’50 e ’60 a seguito della promulgazione della Legge n. 619 del 17 maggio 1952 sul Risanamento dei Sassi che ne prevedeva lo sfollamento e la costruzione di nuovi quartieri ed abitazioni per contadini, operai e artigiani. Ci si augura di coinvolgere non solo la comunità ma, soprattutto, le istituzioni in questo viaggio attraverso il passato vissuto nei rioni Sassi e il presente rappresentato dai nuovi rioni e quartieri. L’Istituto, inoltre, vuole spronare e stimolare le nuove generazioni di ingegneri e architetti affinché si adoperino per migliorare le condizioni delle periferie della nostra città riprendendo le parole pronunciate da Renzo Piano: “La missione dell’architettura in questo secolo è salvare le periferie. Se non ci riusciamo sarà un disastro, non solo urbanistico, ma anche sociale.”.