Editoriali Precedenti

MATERA MEDAGLIA D'ORO AL VALOR CIVILE

Il Presidente dell’ANCI Basilicata Salvatore Adduce ha comunicato al Sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri che alla città di Matera è stata conferita la medaglia d’Oro al Valor Civile per l’eccidio del XXI settembre 1943. “Dopo 73 anni giustizia è fatta: a Matera, prima città meridionale a sollevarsi contro l’occupazione nazista al prezzo di grande spargimento di sangue e di indicibili sofferenze, verrà conferita dal Presidente della Repubblica la medaglia d’oro al valor civile.

Il riconoscimento frutto dell’impegno civile e culturale di diversi Sindaci e amministratori comunali, di tantissimi cittadini giunge in un momento molto importante del viaggio di avvicinamento al 2019 quando la città rappresenterà l’Italia quale Capitale Europea della Cultura. Con commozione penso ai tanti intellettuali, storici, semplici cittadini che con le loro testimonianze e le loro ricostruzioni hanno fornito documentazione puntuale che è stata trasferita in ultimo nel 2013, in occasione del 70° anniversario della strage, al Ministero dell’Interno tramite l’Ufficio del Vice Ministro, Filippo Bubbico. Grazie a questa documentazione è stato possibile supportare in modo efficace la richiesta di conferimento del grande riconoscimento. A tutti loro va la gratitudine. Al Sindaco De Ruggieri porgo le congratulazioni mie personali e dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia della Basilicata”. Immediato il commento del sindaco De Ruggieri. “Il riconoscimento della medaglia d’oro per il valore civile a Matera, per i fatti del 21 settembre da atto del valore di una comunità che si è battuta in nome della libertà, lasciando alle giovani generazioni l’eredità morale del sacrificio della vita in nome di valori universali e di diritti inalienabili dell’uomo”. Il sindaco de Ruggieri, appresa la notizia esprime il ringraziamento al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, che con l’attenzione sempre dimostrata per i diritti fondanti le democrazie, ha riconosciuto il merito alla città dopo richieste che non avevano, finora, sortito l’ambito risultato conseguito oggi ieri per chi legge ndr). “Grazie al ministro dell’Interno Angelino Alfano e al vice ministro dell’Interno Filippo Bubbico, che hanno prestato attenzione alle sollecitazioni provenienti dai cittadini e dai discendenti di quanti il 21 settembre 1943 hanno sacrificato la propria vita, si è giunti ad un risultato storico assegnato ad una città che fu la prima, in Italia, a ribellarsi al nazismo pagando un prezzo alto in termini di vite umane come confermano, ogni anno, le celebrazioni in ricordo di quei drammatici fatti e in memoria delle vittime di quell’eccidio. Con il riconoscimento odierno – prosegue il sindaco - il ministro Alfano mostra ancora una volta l’attenzione per Matera mantenendo gli impegni assunti nel corso dell’incontro avvenuto nel novembre scorso, durante il quale aveva garantito di non far mancare l’apporto del Ministero dell’Interno al percorso che la città si appresta ad affrontare verso il traguardo del 2019, avendo peraltro già potenziato gli organici delle forze dell’ordine territoriali. Analogamente – conclude il sindaco - si è grati al vice ministro dell’Interno Filippo Bubbico che continua a non far mancare il suo sostegno, portando nel cuore del Ministero le legittime istanze del territorio. Siamo in attesa di conoscere le motivazioni dell’atto avendo appreso dal presidente dell’Anci di Basilicata, sen. Salvatore Adduce, del conferimento della medaglia d’oro al valore civile”.